11 romanzi fuggitivi per prepararti al fango

Afferra i bambini e vai in fuga dalla legge con questi classici sull'irruzione e nascondersi.

Matteo McConaughey e Reese Witherspoon protagonista del thriller drammatico in uscita Fango a partire dal Mettersi al riparo direttore Jeff Nichols . Già una delle preferite nel circuito dei festival, questa avventura tagliente segue due adolescenti, Ellis ( Tye Sheridan ) e Neckbone ( Giacobbe Lofland ), che scoprono un fuggiasco dalla legge di nome Mud ( McConaughey ) nascosto su una piccola isola del Mississippi. Il fango incanta i giovani con il suo fantastico racconto sull'uomo che ha ucciso in Texas e sui cacciatori di taglie che ora sono sulle sue tracce. I due ragazzi scoprono presto che Mud ha intenzione di incontrare il suo ex amante, Juniper ( Witherspoon ), e fuggire verso il tramonto. Sebbene scettici, Ellis e Neckbone decidono di aiutare l'assassino a incontrare Juniper, solo per ritrovarsi intrappolati in una pericolosa e mortale lotta per la sopravvivenza. Alla fine, è l'amore che salva la giornata.

Nelle sale il 26 aprile, abbiamo raccolto 11 fantastici film che ti faranno venire voglia di Mud. Dai un'occhiata a questi titoli, che combinano fuggiaschi, bambini avventurosi, cacciatori di taglie e l'eterna ricerca dell'amore in nessun ordine particolare.



[1] California (1993)

California

Il giovane amore non è mai stato così fangoso. Nel suo primo ruolo davvero grintoso, rubacuori Brad Pitt si è liberato dalla sua immagine di Tiger Beat con questo thriller su un giovane assassino che salta la parola per stare con il suo altrettanto pericoloso vero amore, la vera fidanzata dell'epoca, Giulietta Lewis . Sperando di sfuggire alle grinfie della legge, la coppia decide di fingere di essere una coppia 'normale' in cerca di un viaggio libero e ventilato. Taggano una squadra con uno scrittore e un fotografo ( Michelle Forbes e David Duchovny ) che stanno attraversando l'America per visitare i vari punti di riferimento dei nostri più famosi serial killer con la speranza di scrivere un romanzo. Questo quartetto è diretto (e imbavagliato) per la California, e lungo tratti di asfalto cupo come un freddo cielo grigio, i due artisti yuppie si ritrovano presto nel mezzo della loro famigerata follia omicida. I corpi si accumulano mentre si fanno strada lungo l'interstatale, ma quando finalmente arriva quel momento di verità per questa coppia di innamorati non corrispondenti, è quel tipo speciale di fuggitivo che ama le regole del giorno e vince il premio finale.

[Due] Thelma e Louise (1991)

Thelma e Luisa

Non c'è niente come la storia d'amore tra due donne di mezza età che trovano finalmente la libertà dal loro stile di vita domestico disperato e desolato. Susan Sarandon e Geena Davis interpreta l'iconica coppia del titolo in questa classica storia di fuggitivi in ​​fuga che ha finalmente dato al mondo una forte coppia di eroi femminili per cui tutti potremmo fare il tifo. Questi due migliori amici della classe operaia stanno fuggendo dalle loro vite coniugali sbiadite per un weekend che va completamente storto quando uno di loro uccide uno stupratore. Presto stanno sfrecciando attraverso il deserto con la polizia alle calcagna. Harvey Keitel interpreta un agente di polizia che diventa comprensivo per la loro situazione, ma ciò non gli impedisce di inseguirli fin dal bordo del Grand Canyon. Thelma & Louise si conclude con uno dei più grandi scatti di tutti i tempi del cinema. E anche se possiamo immaginare che la coppia non sia sopravvissuta al relitto della loro acrobazia finale, sappiamo che hanno trovato la vera libertà in una morte che non meritavano.

[3] O fratello, dove sei? (2001)

O fratello, dove sei?

Everett Ulisse McGill ( George Clooney ) è un vero fuggitivo coperto di fango in fuga, che cerca di riconnettersi con sua moglie. Dal Coen Fratelli, questo epico viaggio su strada assume le sfumature dell'Odissea di Omero mentre tre gangster del profondo sud partono alla ricerca di 1,2 milioni di dollari. Le cose prendono una piega strana quando incontrano il gangster Baby Face Nelson, un trio di sirene mortali, il Klu Klux Klan, e alla fine registrano un record di successo che attraversa il Mississippi. Niente di tutto ciò ha importanza, però, perché la moglie di Everett ha fatto una chiacchierata con un gentiluomo 'in buona fede' e ha detto a tutti in città che il suo primo marito è morto in un incidente ferroviario. Il trio si ritrova presto coinvolto in un complotto politico e viene travolto da una grande inondazione, dimostrando così che non tutte le storie d'amore fuggitive finiscono con una nota alta.

[4] Natural Born Killers (1994)

Assassini nati naturali

Dimenticare Bonnie e Clyde e Thelma & Louise. Non c'è storia d'amore fuggitiva più grande di quella tra Topolino e Mallory Knox ( Woody Harrelson e Giulietta Lewis ) in questa rovente esposizione sul reality TV e la celebrazione dell'omicidio in serie da parte delle menti folli e intrise di peyote del regista Oliver Stone e scrittore Quentin Tarantino . Una satira culturale in anticipo sui tempi, questo frenetico e sanguinoso pezzo di violenza segue due assassini di massa mentre si fanno strada attraverso un duro paesaggio americano segnato da abusi infantili e una torrida storia d'amore adolescenziale. Topolino e Mallory sono uniti dal loro desiderio di uccidere, dando il via a una follia che cattura molta attenzione dei media. Sulla strada per diventare tabloid, la coppia viene rinchiusa in prigione. Ma un'intervista di alto profilo durante il Super Bowl apre la strada a un jailbreak epico ed estremo che alla fine vede i nostri due piccioncini tornare insieme e fare bambini nel retro di un Winnebago sulla strada per consolidare il sogno americano. È un'opera di violenza che non ha ancora eguagliato trent'anni dopo la sua uscita iniziale.

[5] Il fuggitivo (1993)

Il fuggitivo

Un'altra sfortunata storia d'amore tra i fuggitivi è quella tra il dottor Richard Kimble e la moglie assassinata. La madre di tutti i film sui fuggitivi, questo grande successo al botteghino del 1993 ha colpito i box Harrison Ford e Tommy Lee Jones nell'ultimo gioco del gatto e del topo. La frustrante e intensiva ricerca dell'uomo con un braccio da parte del dottor Richard Kimble è basata su una serie TV degli anni '60 ed è uno dei pochi spettacoli in assoluto a compiere quella transizione perfetta dal tubo del seno al grande schermo. Kimble è uno stimato medico che arriva a casa a tarda notte e trova sua moglie massacrata a sangue freddo. Processato e condannato, Kimble fa la sua grande fuga mentre viene trasportato in prigione in autobus in una delle scene d'azione più emozionanti mai catturate nel film. Sopravvissuto allo schianto, l'innocente dottore fugge e viene inseguito senza sosta dal maresciallo americano Sam Gerard. Ricca di colpi di scena scioccanti, la seconda metà del film è piena di sorprese che probabilmente colpiranno qualsiasi spettatore per la prima volta per un giro. Se sei mai costretto a scappare, potrebbe essere meglio sederti e guardare The Fugitive prima di prendere ulteriori decisioni.

[6] Piccolo fuggitivo (1953)

Piccolo fuggitivo

Il dottor Richard Kimble non può avere tutto il divertimento, vero? Questa versione per bambini della stessa idea non è un semplice pezzo di lanugine del sabato pomeriggio. Anche se tratta di due ragazzi non ancora adolescenti, questo dramma affascinante e tagliente piacerà probabilmente agli adulti più che ai bambini. E funge da macchina del tempo in bianco e nero che ti riporterà direttamente ai giorni di gloria di Coney Island. Joey è un ragazzo di Brooklyn di 7 anni lasciato alle cure del fratello di 12 anni quando la madre deve fare un viaggio di lavoro improvvisato (è una prostituta?). Senza un padre che li guidi nella vita, Lennie si è assunto la responsabilità di essere l'uomo di casa, ma i suoi bisogni d'infanzia presto prendono il sopravvento e ha deciso di abbandonare il suo fratellino con un crudele scherzo pratico. Giocando a palla con alcuni degli altri ragazzi del quartiere, Lennie finge la propria morte, convincendo Joey che è lui l'assassino. Con il fratello morto e la madre che non si vede da nessuna parte, Joey raccoglie tutti i soldi rimasti per il loro fine settimana da solo e li porta a Coney Island per vivere il resto dei suoi giorni come un piccolo fuggitivo. Divora rapidamente i suoi risparmi, rimpinzandosi di corndog e torte a imbuto e giostre di carnevale. Presto colleziona bottiglie sulla spiaggia e vive come un vero yeg. Tornato a casa, Lennie sta vivendo una bella vita, libero dal fastidio di doversi accontentare di un fratello minore. Ma quando scopre che sua madre tornerà a casa presto, Lennie deve scendere a Coney Island e andare a prendere suo fratello, che si è dedicato alla cura di una scuderia di pony. Questo sguardo ruvido sulla crescita è un perfetto precursore della relazione amorosa tra Ellis e Neckbone in Mud, dimostrando che non tutte le storie d'amore riguardano l'amore tra un uomo e una donna, ma possono anche comprendere l'amore incompreso tra due fratelli.

[7] Vita disperata (1977)

Vita disperata

Thelma e Louise non sono le uniche due donne innamorate in questa lista, solo che questa volta abbiamo a che fare con una coppia davvero unica di ragazze oscene. L'unica cosa più sporca delle acque fangose ​​è John Waters, e il maestro del raunch era al culmine del suo gioco quando ha deciso di realizzare la commedia dei 'fuggitivi in ​​fuga' del grottesco Vivere disperate. Non tutti i romanzi criminali finiscono in un tripudio di gloria, come scopre Peggy Gravel. Questa casalinga pazza uccide il marito in un impeto di rabbia ed è costretta a fuggire con la sua paffuta cameriera Grizelda. Dopo essere stata molestata da un poliziotto travestito con gengivite, la coppia si rifugia nella baraccopoli di Mortville, che funge da nascondiglio per alcuni dei peggiori criminali del mondo. Lì trovano una regina che rischia di perdere il trono e devono aiutare a portare a termine un complotto per infettare questa città di malviventi con la rabbia. Pieno di scene offensive troppo scioccanti per crederci, questo film disgustoso è un crimine contro la natura stesso e ha segnato la reputazione incrollabile di John Waters come il re della spazzatura. È una faccenda davvero fangosa che ti farà disperare per un bagno caldo dopo.

[8] 8 In fuga (1967)

8 Sul Lam

Se il tuo cervello è una gelatina per aver guardato la depravazione back-to-back di a Assassini nati naturali /Desperate Living doppia funzione, torna a un'epoca più semplice in cui Bob Hope e Jonathan Winters erano re, e la commedia era spensierata e divertente. Questo gioco di famiglia del 1967 vede Hope nei panni di un umile vedovo con 8 figli e un mucchio di debiti crescenti che trova $ 10.000 in contanti che galleggiano in un parcheggio abbandonato. Prima ancora che possa portare la sua famiglia affamata fuori per una bella cena cinese a buffet, i poliziotti vengono a sparare per il nostro innocente eroe, costringendo questo fuggitivo fuorviato a nascondersi con la sua numerosa nidiata. Phyllis Diller è la baby sitter di Hope che arriva per il viaggio e si rivela molto utile nel tenere il suo ottuso fidanzato poliziotto ( inverni ) dall'essere colui che assicura alla giustizia il criminale accusato ingiustamente. Con una caccia all'uomo selvaggia che preme sul padre, gli otto ragazzi hanno deciso di ripristinare il buon nome della loro famiglia e cancellare la nuova fedina penale del pop. Hanno mai avuto quella cena cinese? Dovrai rimanere sintonizzato fino alla fine per scoprirlo! Non c'è niente di più forte del legame d'amore tra una famiglia unita.

[9] L'ospite perfetto (2011)

L

Come dimostrano milioni di foto di Instagram, nulla si frappone tra un uomo e il suo amore per un buon pasto. Questo thriller agghiacciante trova David Hyde Pierce offrendo una delle sue esibizioni più deliziose e ingannevoli fino ad oggi. L'ex star di Frasier interpreta un perfezionista con un debole per organizzare cene sontuose. Nel bel mezzo della preparazione di un immacolato banchetto di anatra e vino, il suo tempismo viene sbalordito da un suono del campanello mattutino. Il criminale in carriera John Talyor ha appena rapinato una banca di Los Angeles e ha bisogno di uscire velocemente dalle strade. Fingendosi amico di un amico, convince Warwick Wilson a infrangere la sua regola cardinale, permettendo a un primo ospite di sedersi a tavola. John afferma di essere stato aggredito, con tutti i suoi bagagli e la carta d'identità rubati. Mentre aspettano l'arrivo degli altri ospiti, la conversazione inizia a fluire liberamente come lo Chardonnay e apprendiamo che le apparenze possono essere molto ingannevoli. Questo appassionante thriller psicologico accende i colpi di scena, tirando indietro la pelle per esporre fino a che punto le persone si spingeranno per soddisfare i propri bisogni. The Perfect Host è il saggio perfetto su come affrontare un fuggitivo indesiderato che ha intenzione di rovinare la tua sontuosa cena con gli amici intimi. Ehi, è l'unica cosa che Warwick ha.

[10] Tre fuggitivi (1989)

Tre fuggitivi

Un altro film che fonde perfettamente bambini e fuggitivi, e il potere dell'amore è la commedia Disney Tre fuggitivi, che ha una delle scene di rapina in banca più divertenti nella storia delle rapine, e rimane anche una delle Martin Corto I migliori film di Basato sull'omonimo film francese, Breve interpreta il padre di un bambino con bisogni speciali. Decide di intraprendere una vita criminale con la speranza di ripagare il conto della scuola privata di sua figlia, ma una rapina ben pianificata in banca va terribilmente storta. Ned si ritrova ad aver bisogno di un ostaggio e tira fuori la persona sbagliata quando punta una pistola alla testa di Lucas, interpretato da Nick Nolte , un ex detenuto appena uscito dal carcere e che cerca di iniziare una nuova vita. Vedendo Ned e Lucas allontanarsi dalla scena del crimine, i poliziotti ovviamente credono che Lucas sia il vero sospettato, il che costringe questo improbabile duo a nascondersi. La figlia di Ned, Meg, che è muta dalla nascita, si ritrova attratta dal comportamento burbero di Lucas, e il trio finisce per diventare qualcosa di più di un semplice complice, diventano una famiglia.

[11] Lustrascarpe (1947)

Lustrascarpe

Quando togli l'adulto dall'equazione, rimani con solo due bambini. E senza il modello appropriato per guidarli nella giusta direzione, quei ragazzi alla fine diventeranno criminali a loro volta. Questo classico del movimento neorealista italiano segue due giovani ragazzi orfani che si fanno strada attraverso la vita brillando di scarpe per le strade. Si amano davvero come i migliori amici. E il loro sogno è possedere un giorno un pony (erano la risposta del 1947 al movimento Brony?). Vedono quella possibilità concretizzarsi quando gli viene chiesto di consegnare beni del mercato nero a un indovino. Mentre guadagnano abbastanza soldi per comprare un bellissimo cavallo bianco, la loro fortuna non dura a lungo. I due ragazzi vengono toccati e mandati in una prigione sovraffollata per ragazzi, dove vengono presto separati e costretti a vivere una vita dura dietro le sbarre da soli. Questo non ha un lieto fine come Little Fugitive, con la fredda e dura realtà del crimine e della punizione che strappa per sempre l'infanzia dei nostri eroi!