Ecco su cosa si basa I sette peccati capitali di Netflix

Ecco su cosa si basa la famosissima serie anime di Netflix Seven Deadly Sins di Nakaba Suzuki.

Sette peccati capitali-stagione-5-

Proveniente da Daily Research Plot

di Netflix I sette peccati capitali ha catturato il cuore del pubblico quando ha raggiunto la piattaforma di streaming nel 2015. L'anime segue le gesta della Principessa Elisabetta e della banda di cavalieri nota come i Sette Peccati Capitali, in un mondo immaginario ad alta fantasia che ricorda l'Europa medievale. La storia epica ha attraversato cinque stagioni e cento episodi.



Sfortunatamente, l'anime è giunto al termine ufficiale con la sua quinta stagione in uscita su Netflix nel settembre del 2021, dopo la sua anteprima in Giappone all'inizio dell'estate. Tuttavia, la fine dell'anime non significa necessariamente la fine del franchise. Nonostante la conclusione dell'anime, molti altri media correlati sono stati rilasciati sotto forma di film, videogiochi, romanzi e altro ancora. Il mondo di Seven Deadly Sins si estende ben oltre il contenuto dell'anime ed è stato ampliato in molti altri media. Ma dove è iniziato tutto? Continua a leggere per scoprire cosa è Netflix I sette peccati capitali è basato su.

Imparentato: Arcane supera Stranger Things come spettacolo in streaming numero uno negli Stati Uniti

Su cosa si basano i sette peccati capitali?

I sette peccati capitali

I sette peccati capitali

I sette peccati capitali è basato su un manga con lo stesso nome del creatore Nakaba Suzuki. Il manga, contenente 41 volumi, è stato pubblicato dal popolare Weekly Shonen Magazine giapponese dal 2012 al 2020. Un adattamento in lingua inglese è stato concesso in licenza tramite Kodansha USA e ha iniziato a essere pubblicato in concomitanza con il manga giapponese nel 2014.

La storia è ambientata in un mondo immaginario che ricorda da vicino il medioevo europeo, con cavalieri in armature scintillanti, principesse e regni. Elisabetta, una principessa di Liones, si propone di trovare il capo del gruppo sciolto di cavalieri noto come i Sette Peccati Capitali, che poi intraprende un'avventura per combattere contro l'ordine tirannico noto come i Cavalieri Sacri, che in precedenza aveva preso il controllo di il regno con la forza.

Creatore Nakaba Suzuki, in un'intervista con Kodansha , ha detto che l'ambientazione e i personaggi della storia sono vagamente basati sulle leggende di Re Artù, ma che la storia stessa è opera sua. La storia attinge anche dal simbolismo e dalla mitologia di diverse grandi religioni del mondo per creare un mondo fantastico unico.

Il manga ha generato una propria serie di spin-off, da crossover con altri manga popolari come Fiaba, alle ricostruzioni comiche del cast come studenti delle scuole superiori. In una svolta autoreferenziale, c'è persino un manga che ritrae uno dei personaggi, King, come aspirante mangaka.

Nel 2014 è stato annunciato che il manga sarebbe stato adattato per una serie anime prodotta da A-1 Pictures. La serie è andata in onda per la prima volta sulle reti giapponesi MBS, TBS e JNN e sono state prodotte due stagioni prima che Netflix acquisisse la licenza per distribuirla a livello internazionale nel 2015. Da allora, Seven Deadly Sins ha raggiunto il pubblico internazionale attraverso Netflix ogni anno fino alla sua recente conclusione alla fine del 2021.

La serie è stata solo il secondo anime acquisito da Netflix in seguito Cavalieri di Sidonia , ed è diventato un punto fermo delle offerte anime della piattaforma di streaming. Secondo le statistiche di Netflix, oltre 100 milioni di famiglie in tutto il mondo hanno guardato almeno un titolo anime sulla piattaforma di streaming tra ottobre 2019 e settembre 2020, riflettendo una crescente domanda globale di più contenuti anime. Di conseguenza, Netflix ha continuato a investire molto nelle licenze di anime e ora produce anche anime originali. I sette peccati capitali è stata una delle serie anime continuate più lunghe di Netflix, essendo esistita sulla piattaforma dal 2015.

Imparentato: Cosa sta succedendo al film Gorillaz di Netflix?

Quali sono le prospettive per il franchise di Seven Deadly Sins?

sette-2

Proveniente da OtakuKart

Oltre all'anime, la storia è stata adattata anche in due OVA (animazioni video originali) pubblicati insieme al manga, quattro light novel, due videogiochi e due film. Tuttavia, non tutti i media correlati sono stati scritti da Nakaba Suzuki. Tutti e quattro i romanzi leggeri sono stati scritti da altri autori accreditati. Entrambi i film, sebbene scritti e diretti da altri creatori, sono stati adattati dal lavoro originale dello stesso Suzuki. Il primo, intitolato I sette peccati capitali Il film: Prigionieri del cielo , presentato in anteprima nel 2018. Un secondo film è stato rilasciato nel 2021, intitolato I sette peccati capitali Il film: Maledetto dalla luce .

Un film spin-off in due parti intitolato I sette peccati capitali: Rancore di Edimburgo è stata annunciata una data di uscita nel 2022, che seguirà il figlio del personaggio Meliodas. Nakaba Suzuki tornerà per scrivere la storia. Una data di uscita esatta deve ancora essere annunciata.

Inoltre, un sequel della serie manga, intitolato Quattro cavalieri dell'Apocalisse è stato annunciato a novembre del 2020 e ha iniziato a essere pubblicato su Weekly Shonen Jump all'inizio del 2021. Poiché il nuovo manga è relativamente nuovo, probabilmente ci vorrà più tempo prima che esistano abbastanza contenuti affinché il manga possa essere adattato in forma anime. Al momento, non ci sono piani ufficiali per una nuova serie anime.