Il creatore di NBA Jam ha nascosto un codice speciale che ha fatto infuriare i fan dei Chicago Bulls

Un vecchio tweet riaffiora con nuove informazioni su una grande rivalità nel basket.

Il creatore di NBA Jam ha nascosto un codice speciale che ha fatto infuriare i fan dei Chicago Bulls

Conosciamo tutti il ​​vecchio detto, se non puoi batterli, aggiungi una riga di codice che assicuri che non possano batterti. Ok, forse non è esattamente così che si dice, ma questa notizia ha preso d'assalto il mondo dei videogiochi il 26 giugno 2020 quando si è rotto che Mark Turmell ha ammesso di aver aggiunto un codice al videogioco di grande successo NBA Jam che non avrebbe consentito un giocatore che gioca nei panni dei Chicago Bulls per segnare un tiro vincente contro i Detroit Pistons. La notizia è un po' vecchia, ma negli ultimi giorni si ritrova a far circolare internet.



Durante un'intervista, Turmell avrebbe detto: 'Fare questo gioco a Chicago durante il culmine del Michele Giordano epoca, c'era una grande rivalità tra i Pistons e i Bulls, ma l'unico modo in cui potevo tornare ai Bulls una volta che avessero superato la gobba era quello di influenzare le loro abilità contro i Pistons in Jam NBA . E quindi ho inserito un codice speciale che se i Bulls avessero tirato all'ultimo secondo contro i Pistons, avrebbero perso quei colpi. E quindi, se mai stai giocando, assicurati di scegliere i Pistons rispetto ai Bulls.'

Tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90, prima della dinastia per cui Michael Jordan ha gettato le basi dopo il suo arrivo a Chicago, i Detroit Pistons erano tra le migliori squadre del campionato, all'epoca guidati da Isiah Thomas. Nei primi anni della rivalità, Jordan si trovò nella posizione di essere contenuto fisicamente, o almeno quanto Detroit poteva trattenerlo. Per la maggior parte, questo ha funzionato, almeno fino a quando Jordan non ha finalmente recuperato un po' sotto forma di Scottie Pippen e, successivamente, Dennis Rodman. Prima che LeBron avesse Wade e Raptor, Jordan, Pippen e Rodman incutevano paura nei giocatori in campo come i Big Three di Chicago. Quando il nuovo supporto delle squadre ha preso piede, la rivalità con Detroit è svanita nel dimenticatoio, sostituita da squadre come i Cleveland Cavilers e i New York Knicks .

Jordan ha dichiarato quanto odio ancora per i Pistons, fino ad oggi. Isiah Thomas, originario di Chicago, è odiato in città a causa del suo tempo con i Pistons. Questa antipatia reciproca si riverbera più profondamente in effetti a causa della rivalità tra i due NBA leggende superstar e Thomas è un figlio di Chicago.

Nonostante Confezione NBA  rilasciato nel 1993, quando Michael Jordan era il primo con i Bulls, Turmell ha aggiunto il codice per tornare in squadra, anche se il gioco è stato almeno parzialmente sviluppato a Chicago. In effetti, lo stesso Michael Jordan non è nel gioco perché Jordan possiede il proprio nome, immagine e somiglianza. A metà, il videogiochi creatore, non è stato in grado di raggiungere un accordo per assicurarsi i diritti per includere Jordan nel gioco originale. Quindi ricorda, la prossima volta che giochi Confezione NBA , e tu sei Chicago che gioca ai Pistons, apri un solido vantaggio e non entrare in uno scenario di tiro vincente, perderai qualunque cosa e rideremo tutti di te. Questa storia è nata a Mondo in dissolvenza .