Perché i creatori di South Park non affronteranno Trump la prossima stagione

I creatori di South Park Trey Parker e Matt Stone parlano del loro piano originale per la scorsa stagione e di come non vogliono più concentrarsi su Trump.

Perché i creatori di South Park hanno vinto

Come nella maggior parte degli anni delle elezioni, la politica permea praticamente ogni aspetto della nostra cultura, e questo era più evidente che mai nel 2016, con la corsa alla presidenza divisiva tra Donald Trump e Hillary Clinton. Comedy Central Parco Sud ha mandato in onda la sua 20a stagione e, come la maggior parte degli spettacoli, sono stati coinvolti anche nella campagna, con la storia serializzata che segue l'insegnante della scuola elementare di South Park, il signor Garrison, nei panni di un Donald Trump -come figura che correva per la presidenza. Durante una recente apparizione in un podcast, i creatori della serie Trey Parker e Matt Stone hanno rivelato quale fosse il loro piano originale per la stagione 20 e come non vogliono concentrare il loro spettacolo su Donald Trump mentre si dirigono verso la stagione 21.



Parco Sud creatori Trey Parker e Matt Stone recentemente apparso su Il suonatore podcast, in cui Trey Parker ha affermato che la scorsa stagione è stata un 'peccatore' perché non voleva trasformarla in un'intera stagione di Trump. Per quanto riguarda la stagione 21, dal momento che non inizieranno a scrivere lo spettacolo fino ad agosto, probabilmente non sapremo molto dei nuovi episodi fino a quando non saranno presentati in anteprima questo autunno. Lo spettacolo è già stato rinnovato durante la stagione 23 nel 2019, quindi il futuro dello spettacolo è intatto per i prossimi anni. Tuttavia, Matt Stone ha detto che è contento che la loro nuova stagione non vada in onda in questo momento, perché non è sicuro di cosa avrebbero mandato in onda.

'Beh, sono contento che non stiamo mandando nulla in onda in questo momento. Alla fine della scorsa stagione dovevamo andare. Eravamo entrambi così esausti e non avevamo niente da dire. Eravamo tipo, 'Non lo so. Dobbiamo andare via.' Quindi non invidio le persone che, attraverso quel tumulto, cercano di andare avanti e di essere divertenti. In realtà penso che sia difficile, penso che sia una specie di omicidio da commedia. Le persone vengono da noi tutto il tempo dicendo: 'Oh amico, hai così tanto buon materiale' e io sono tipo 'Non penso che sia così bello come materiale'.

Hanno aggiunto che Trump sta togliendo il 'pulsante premendo' ai comici, perché il suo comportamento è spesso così oltraggioso che è difficile parodiarlo, aggiungendo che 'il comico preme il pulsante, questo è l'ordine naturale delle cose', un equilibrio che è sconvolto da quando Trump ha preso il sopravvento. E questo è il motivo principale per cui non presenteranno Trump come personaggio quando lo spettacolo tornerà entro la fine dell'anno. Alla domanda se negli ultimi 20 anni hanno mai incontrato qualcuno che non potesse essere parodiato, Trey Parker ha detto questo.

'Se hai come una scimmietta e sta correndo contro il muro più e più volte e tu dici, 'È divertente, ma come farò a prendere in giro la scimmia che si urta contro il muro?' Posso discutere della scimmia che si è scagliata contro il muro, posso copiare la scimmia che corre contro il muro, ma non c'è niente di più divertente della scimmia che si è urtata contro il muro.'

Matt Stone ha aggiunto la sua analogia sul motivo per cui Trump non dovrebbe essere presidente degli Stati Uniti.

'Oppure, se io estraggo il preside e il preside mi rigira, è davvero divertente, ma non so davvero dove andare da lì, capisci cosa intendo? Gli faccio la luna e lui ricambia me. Se prima fa la luna, [è] come, 'Oh f--k, quel ragazzo non dovrebbe essere il preside.'

Tutti e due Parco Sud e della NBC Sabato sera in diretta ha ricevuto grandi spinte dal panorama politico che si è sviluppato l'anno scorso. Poiché entrambi gli spettacoli operano su livelli satirici simili, a Trey Parker è stato chiesto se il loro lavoro fosse paragonabile a quello di SNL. Ecco cosa aveva da dire.

'Penso che stiano facendo meglio che mai per questo motivo, ma è come se ora ogni settimana vedo un titolo su come SNL ha strappato l'amministrazione Trump questa settimana. Sono diventati quello spettacolo. E questo è stato parte della delusione per noi della [ultima] stagione era che non volevamo renderlo una grande cosa di Trump, e continuavamo a pensare che sarebbe andato via e non volevamo farci prendere solo dall'essere uno spettacolo politico. C'è un sacco di buona commedia politica là fuori. Ci piace dilettarci in questo e farlo una settimana, ma poi la prossima settimana vogliamo [solo] fare battute sulle scoregge. Ci piace cambiare tono. Ed è interessante perché ora le persone [dicendo], 'OK, vediamo come affronterete Trump nella prossima stagione.' Nessuno ha mai detto: 'Oh, sta arrivando la nuova stagione, come affronterai Obama in questa stagione?''

Trey Parker e Matt Stone hanno anche parlato di ciò che avevano inizialmente immaginato per la scorsa stagione, che avevano iniziato a scrivere lo scorso agosto, quando Donald Trump era già il candidato repubblicano. Anche se Trump dominava il panorama della cultura pop, non volevano che la stagione si concentrasse su Trump e avevano un piano molto diverso per la stagione. Ecco cosa ha detto Trey Parker sulla spinta generale della stagione, prima della notte delle elezioni.

'Dove stavamo andando con la cosa, è tutto su come le ragazze [sono state] offese. Le ragazze sono state emarginate Parco Sud anche solo perché facciamo tutte le voci ed è difficile per noi che le persone vengano alle 3 del mattino e cambino tutte le battute. Stavamo percorrendo l'intero percorso di questa grande guerra tra maschi e femmine in corso, e tutti pensano: 'Ok bene evviva, Hillary Clinton 'Sarà presidente.' E questo significa che Bill Clinton è il primo gentiluomo. Quella per noi era la cosa più ironica e più bella su cui concentrarci. 'OK, ecco qua, hai vinto, è ufficialmente il primo gentiluomo, come vi sentite, ragazze?' Ed è lì che stava andando l'intera stagione ed è quello che è stato davvero fatto a pezzi. [Mr.] Garrison doveva tornare e ricominciare a insegnare e tutta questa roba e ora eravamo semplicemente bloccati in quest'altra [linea temporale].'

quando Barack Obama è stato eletto nel 2008, lo spettacolo ha messo insieme un episodio notturno delle elezioni in cui essenzialmente prevedevano che il senatore dell'Illinois sarebbe stato eletto come prossimo presidente degli Stati Uniti. Questa volta, avevano programmato un episodio di Hillary Clinton che sarebbe andato in onda il 9 novembre, la notte dopo le elezioni, ma quando Donald Trump ha vinto, hanno dovuto cambiare quasi l'intero episodio per riflettere quello che è successo, in un poche ore. Avevano pensato di 'diventare neri' e semplicemente di non mandare in onda un episodio, ma dopo poche ore hanno capito come cambiare l'episodio. Ecco cosa ha detto Trey Parker su come è cambiato quell'episodio e su come hanno deciso di mandarlo in onda.

'Siamo appena arrivati ​​​​alla lavagna cancellabile a secco e abbiamo appena iniziato a cancellare merda e riempire e dire, 'Come possiamo allineare tutto per avere un senso?' Alle 9:30 o alle 10 l'avevamo capito. Penso che (Doug di Viacom) Herzog sarebbe stato d'accordo se fossimo diventati neri, ma è stato anche bello almeno per i veri duri a morire Tifosi di South Park per vedere che tutto era ancora [in corso]. Tutti erano così sconvolti ed era come se non volessi vedere che il mondo era cambiato. Volevi essere tipo, 'OK, questa cosa orribile è accaduta e [Trump] è stato eletto presidente, [ma] Parco Sud è ancora in onda.' Il sole sta ancora sorgendo. L'acqua è ancora limpida.'

Comedy Central non ha annunciato una data per la prima Parco Sud ancora. Non è chiaro se queste prossime tre stagioni saranno le ultime, o se Comedy Central ha in programma di mantenere lo spettacolo in onda a tempo indeterminato. Speriamo di scoprire di più su questa prossima stagione di Parco Sud molto presto.