Prove di un universo parallelo in cui il tempo scorre all'indietro rilevato dagli scienziati della NASA

Secondo quanto riferito, gli scienziati della NASA hanno scoperto un bizzarro universo parallelo in cui le regole della fisica e del tempo funzionano al contrario.

Prove di un universo parallelo in cui il tempo scorre all

Nasa potrebbe aver trovato prove di una vita reale zona crepuscolare episodio. Il team dell'Antartide Impulsive Transient Antenna della NASA, alias ANITA, stava conducendo un esperimento in Antartide dove hanno scoperto particelle misteriose che agiscono in modo bizzarro. Si ritiene che queste particelle provengano da un universo parallelo che è nato durante lo stesso Big Bang che ha creato l'universo in cui viviamo ora. Apparentemente, c'è un 'vento' costante di particelle ad alta energia che piovono sulla Terra dallo spazio, ed è qui che le cose iniziano a complicarsi.



I neutrini subatomici a bassa energia possono passare completamente attraverso la Terra a causa della loro bassa massa atomica, ma le particelle di energia più elevata vengono bloccate dalle masse terrestri. Inizialmente si pensava che le suddette particelle ad alta energia stessero scendendo, anche se gli scienziati hanno ora scoperto che non è affatto così. Invece, ANITA ha rilevato particelle più pesanti, denominate neutrini tau, che stanno salendo dalla Terra, verso lo spazio esterno. Secondo questi risultati, Scienziati della NASA credono che potrebbero essersi imbattuti in un universo parallelo perché si crede che queste particelle viaggino indietro nel tempo, cosa che la maggior parte delle persone crede sia impossibile.

Film e libri di fantascienza hanno parlato di a universo parallelo per decenni, ma questa potrebbe benissimo essere la prima prova di uno nel mondo reale. Il ricercatore principale di ANITA Peter Gorham crede che l'unico modo in cui i neutrini tau 'potrebbero comportarsi in questo modo è se si trasformassero in un tipo diverso di particella prima di attraversare la Terra e poi tornare indietro'. Gorham e il suo team sono stati testimoni di molti di questi cosiddetti 'atti impossibili' che si sono verificati negli ultimi anni e hanno dichiarato: 'Non tutti erano a proprio agio con l'ipotesi'. Non è chiaro esattamente cosa intenda con questo, ma probabilmente ci sono più di poche persone che sono scettiche sulla teoria dell'universo parallelo.

Il team ANITA, che comprende anche il ricercatore Ibrahim Safa, ritiene che il Big Bang abbia effettivamente creato due universi 13,8 miliardi di anni fa. L'universo parallelo sembra correre all'indietro dal nostro punto di vista. 'In questo mondo speculare, positivo è negativo, sinistra è destra e il tempo scorre a ritroso ,' secondo il rapporto originale. 'Ci restano le possibilità più eccitanti o più noiose', continua Safa. Questo è molto da comprendere al momento e c'è da chiedersi cos'altro ha combinato la NASA negli ultimi anni.

Altri scienziati che lavorano su progetti simili al team ANITA credono che se le loro scoperte non sono il risultato di una serie di errori importanti, le implicazioni potrebbero essere 'incredibile'. Se il team ANITA trovasse tutti i suoi risultati da errori, sarebbe sicuramente preoccupante, soprattutto perché ci hanno lavorato almeno negli ultimi quattro anni. Per ora, dovremo solo aspettare e vedere se esiste davvero un universo parallelo in cui tutto corre all'indietro rispetto a noi. Questa notizia è stata originariamente riportata da Il nuovo scienziato .