Recensione di The Highwaymen SXSW: Bonnie e Clyde vanno giù con stile

Kevin Costner e Woody Harrelson danno un eccellente uno-due in The Highwaymen nei panni degli uomini che hanno sconfitto Bonnie e Clyde.

Recensione di The Highwaymen SXSW: Bonnie e Clyde vanno giù con stile

Poiché noi, come esseri umani, siamo affascinati dalle persone famose dalla parte sbagliata della legge, Bonnie e Clyde sono diventate una storia vecchia quanto il tempo. Sono anche diventati figure glorificate in una certa misura e rimangono un punto fermo della cultura pop quasi 100 anni dopo la loro morte. Ora, abbiamo un nuovo avvincente sguardo alla fine della loro storia familiare dal punto di vista degli uomini responsabili di averli abbattuti I banditi . E stai tranquillo, è un viaggio davvero divertente.



I banditi è incentrato sul leggendario uomo di legge Frank Hamer ( Kevin Costner ) e il suo compagno di lunga data Manny Gault ( Woody Harrelson ). Entrambi gli uomini sono in pensione da tempo, poiché i Texas Rangers sono stati sciolti dal governatore. Tuttavia, quando la follia omicida di Bonny e Clyde sfugge di mano senza una fine in vista, vengono incaricati come investigatori speciali e si mettono in viaggio e abbattono il nefasto duo una volta per tutte. Ciò porta a un gioco teso e mortale del gatto e del topo attraverso i confini di stato mentre Hamer e Gault cercano di porre finalmente fine all'omicidio per sempre.

Il storia di Bonnie e Clyde è stato raccontato molte volte nel corso degli anni, forse in particolare nel film del 1967 diretto da Arthur Penn. Anche se sono al centro di questo film, non è la loro storia. I criminali sembrano grandi come una presenza, tuttavia, sono usati più come lo squalo Mascelle . Visto molto scarsamente e utilizzato per trasmettere il pericolo imminente in agguato sullo sfondo. Il focus è sulla caccia all'uomo e questo ci fornisce una prospettiva completamente nuova su questa famosa storia.

John Lee Hancock ( Il lato cieco , Il fondatore ), un uomo che in passato ha portato la sua buona dose di storie vere sul grande schermo, è sulla sedia del regista per questa storia che è stata in gran parte un mistero per le masse, nonostante sia una parte fondamentale della storia più ampia. Hancock ha un modo di trasmettere queste storie di vita reale per il pubblico più ampio possibile . Non è diverso qui. Riesce a tessere una buona dose di umorismo in una situazione molto seria con una posta in gioco importante. L'equilibrio è gestito bene. Troppo umorismo e qualcosa del genere potrebbero sembrare insipidi. Non abbastanza ed è troppo cupo.

Complessivamente, I banditi sembra un film di popcorn della vecchia scuola nel vero senso della parola. Nei giorni di un'era passata, molto prima che la CGI e i supereroi dominassero il panorama cinematografico. Un film che passerebbe come un blockbuster, anche di recente alla fine degli anni '90, che mette al centro un paio di star del cinema in buona fede e racconta una storia avvincente non correlata a un pezzo di proprietà intellettuale già esistente. Non fraintendetemi, amo i miei film a fumetti e i miei franchise, ma questo è il tipo di film che corre il rischio di scomparire nel panorama moderno. Dì quello che vuoi Netflix , ma stanno mettendo i soldi per mantenere queste cose in corso.

Il cast, dall'alto in basso, è stellare e accatastato. Kathy Bates, Kim Dickens, John Carroll Lynch, Thomas Mann e William Sadler interpretano tutti ruoli di supporto chiave in modo superbo, ma questa è una vetrina per Kevin Costner e Woody Harrelson. Ci aspettiamo che Harrelson reagisca ogni volta che appare sullo schermo e qui, questo è certamente il caso. È una moneta a due facce come sollievo comico e centro morale della storia. Kevin Costner, nel frattempo, è una forza da non sottovalutare come un uomo determinato a fare ciò che ritiene giusto con ogni mezzo necessario. È un eccellente promemoria di quanto possa essere grande Costner quando gli viene fornito il materiale giusto. È molto probabilmente uno dei protagonisti più sottovalutati di sempre e dimostra il perché qui con una delle sue migliori esibizioni da molto tempo.

C'è chi potrebbe desiderare che qualcosa del genere venga con più grinta, magari nello stile di Michael Mann o David Fincher. Questo non è decisamente l'approccio che i realizzatori hanno deciso di adottare qui. Non è un bene o un male, ma le aspettative devono essere stabilite. Potrebbe anche correre il rischio di trascinare i piedi un po' verso la fine per alcuni spettatori, anche se non tanto da valere la pena evitarlo. A parte questo, questa è una storia davvero avvincente raccontata in un modo piacevole per la folla che non glorifica questi malvagi criminali, ma riesce comunque a mostrare la loro umanità. I banditi è un'altra grande vittoria per Film originali Netflix che hanno davvero trovato la loro strada quando si tratta di fare grandi film.